Quando Parlare Poco può Essere un Disagio

Quando Parlare Poco può Essere un Disagio

Se è vero che esistono persone che parlano troppo, è anche vero che esistono persone perfettamente al contrario, ossia parlano poco, troppo poco! Non hanno mai niente da dire, mai niente da confidare, da raccontare.

Queste persone silenziose svolgono le loro mansioni senza disturbare gli altri ma forse le persone avrebbero piacere di ascoltare la loro voce ogni tanto! Diciamoci la verità, stare con una persona che non parla per niente non è piacevole e soprattutto può snervare! Scopriamo di più…

Parlare per essere capiti

Zitto e silenzioso trascorri le tue giornate seguendo l’onda della tua vita dialogando quel che basta per arrivare a fine giornata. Magari ti capita anche di innervosirti se cercano di farti parlare rivolgendoti domande, arrivano perfino a stuzzicarti, dicendo che sei uno zombi vivente, che non c’è soddisfazione a raccontarti niente perché tanto non commenti, non esprimi alcun giudizio … insomma non dai spago e i tentativi degli altri a coinvolgerti in qualche argomento sono sempre, dal tuo punto di vista, un tentativo peri oltrepassare un tuo limite ben difeso dal tuo Io interiore!

Parlare poi di te stesso, delle tue emozioni, dei tuoi sentimenti, delle tue questioni è fuori questione! E’ un vero e proprio tabù! Insomma sei un tipo di poche parole e forse pensi che sono più importanti i fatti … magari hai ragione, ma parlare è importante!

Può essere fondamentale sia per te che per chi ti circonda e poi … come puoi pretendere che le persone ti diano ciò che desideri, ciò di cui hai bisogno se non sanno niente, se non glielo dici? Se stai attraversando un momento difficile, come possono consigliarti, sostenerti se non racconti loro ciò che provi? Se hai bisogno di aiuto e non lo chiedi, come possono i tuoi cari sapere che possono fare qualcosa per te? E’ quindi normale che ti senta incompreso e solo! E’ normale se ti ritrovi a dover affrontare tutto da solo, senza aiuto ne sostegno ma la colpa è solo tua! Non ti lamentare!

Cosa si nasconde dietro questo disagio

Il disagio di parlare troppo poco può essere un effetto di svariate cause interiori tra cui:

  • Timidezza;
  • Paura di dire cose sbagliate;
  • Paura di essere giudicati;
  • Paura di ferire chi ti ascolta;
  • Essere convinto che non importa a nessuno ciò che hai da dire, ciò che provi;
  • Non provare interesse per niente e per nessuno forse neanche per te stesso;
  • Chiusura interiore;

Conseguenze inevitabili del parlar poco

Inutile dire che le conseguenze di questo atteggiamento non sono poche! Se sei uno studente arrivi perfino a riguardarti di chiedere una spiegazione in più al tuo professore quando, se tu ne fossi capace, capiresti che l’argomento da studiare diventerebbe più semplice e chiaro e quindi un vantaggio per te.

E gli amici? La ragazza che ti piace e con la quale riesci a ritagliare del tempo per stare con lei? Possibile mai che dentro di te non hai 1000 argomenti da dire? Cosa pensi che sia la conseguenza? Guardare le stelle in silenzio va bene ma non esageriamo!

Specialmente se è un amico o una ragazza loquace non resterà in tua compagnia a lungo! Se hai un lavoro in cui è importante riuscire a dialogare non puoi pensare di aver successo se non usi le parole! Tu compreresti un articolo se ti fosse solo mostrato? E se hai moglie e figli? Che intesa pensi di riuscire a stabilire se non rendi le relazioni comunicative?

Se torni da un viaggio, da una gita, se hai appena vissuto un’esperienza importante è normale che i tuoi cari ti domandino, è normale che vogliano sapere!  Non puoi non raccontare niente o limitarti a dire “tutto ok” “è stato bello”, lungo andare questo tuo parlare in maniera telegrafica porterà le persone a non interessarsi più alle tue situazioni sicure ormai di non ottenere soddisfazione preferiranno non chiederti affatto e tu?

Ti sentirai trascurato, amareggiato, avvertirai solo il loro disinteresse, ma devi capire che questo è solo la conseguenza del tuo atteggiamento.

Parlare delle tue emozioni è importante!

Tutti noi abbiamo dei momenti in cui ci piace il silenzio, rinchiudersi nei nostri pensieri, ascoltare noi stessi. Essere eccessivamente silenziosi però non giova a noi stessi né alle persone che vivono con noi.

Parlare aiuta ad ampliare le nostre vedute, a crescere, a rapportarsi a confrontarsi e anche a trovare soluzioni! Devi rompere quella barriera che ti isola e tenere sempre ben in mente che le persone non possono sapere quello di cui hai bisogno se non glielo dici, non possono confortarti se non confidi la sofferenza che provi, non possono aiutarti a realizzarti se non parli loro dei tuoi desideri, non possono capire la tua rabbia se non spieghi le tue ragioni!

Non devi per forza parlare dei tuoi sentimenti in maniera plateale, ognuno di noi ha la sua modalità ma trattenere tutte le emozioni dentro di te non solo fa sentire chi ti ama escluso dalla tua vita, ma ti creerà una montagna di pensieri e difficoltà a gestire tutte le situazioni e tutte le conseguenze di questo tuo atteggiamento.

Un metodo efficace per potersi migliorare..

Abbiamo già scritto alcune esigenze che portano a parlare poco ma se vuoi risolvere il problema alla radice e fare quel famoso salto di qualità nella tua vita, dobbiamo insieme ricercare la vera causa e per farlo ci dobbiamo fidare della memoria cellulare del tuo corpo perché, come ho già spiegato in altri articoli, il corpo umano è un computer perfetto e in esso è racchiusa tutta la nostra vita specialmente a livello emozionale.

Il corpo ricorda tutta le nostre esperienze, anche le più piccole, anche quelle che non ricordiamo con la mente e con esse ha registrato le emozioni provate e che col tempo si sono trasformate in comportamenti. Soprattutto nell’infanzia (dal concepimento fino ai 10 anni di vita) si sono formati dentro noi molti blocchi emozionali anche se non ne abbiamo la consapevolezza.

Il disagio di parlare troppo poco è sicuramente dovuto a un’emozione negativa provata dal tuo corpo in seguito a qualcosa che hai detto per tanto il tuo corpo ha deciso di non parlare più per evitare di riprovare emozioni di sofferenza! Il Metodo Fly, disciplina dolce e non invasiva, utilizza il test muscolare per accompagnarti verso la risoluzione del tuo disagio.

exL.4/2013

Quando Parlare Poco può Essere un Disagio ultima modifica: 2016-07-09T09:37:32+00:00 da Pamela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *