Insonnia: il più Grande Disturbo del Sonno

insonnia: il più grande Disturbo del Sonno

Può essere definita insonnia sia lo stato fisico di un gran bisogno di dormire (non riuscire ad avere la capacità di scivolare tra le braccia di Morfeo), sia percepire il sonno insufficiente, ossia aver dormito troppo poco, aver dormito male ma svegliarsi troppo presto la mattina. A prescindere che sia un disagio che si presenti saltuariamente oppure no, è importante porvi rimedio per un buon equilibrio corporeo.

Quando la notte non passa mai

Quanto è vero che restare sveglio tutta la notte fa sembrare che il tempo si fermi! Che tu sia riuscito a dormire la prima ora oppure no, il problema sta ad arrivare al mattino senza impazzire! Tutta la notte ti giri e ti rigiri nel letto o passi da una stanza all’altra, una cosa è vera: più vuoi dormire e più non riesci a prendere sonno e questo ti fa inevitabilmente innervosire ma non ci puoi fare niente! Contare le pecore diventa solo un’altra input di irritazione. Che tu sappia o no il motivo per cui questa realtà è diventata parte di te, sai per certo che così non puoi andare avanti; di prendere sonniferi non ci pensi proprio o se li prendi sei stufo di affidarti a medicinali per avere un po’ di pace.

Dormire si, ma in che modo!

La sveglia suona e la prima cosa che ti viene da dire è “è già mattina?” La notte ti è sembrata passare talmente veloce che hai come l’impressione di esserti messo a dormire proprio pochi minuti fa, ti senti già stanco e affrontare gli impegni della giornata ti sembra impossibile. Certo che iniziare la giornata già stressati non rende certo facile la vita. E non pensare che la pennichella di dopo pranzo, sempre che tua abbia il tempo di poterla fare, possa sostituire il sonno notturno perché sarebbe un grande errore!

Ma quali sono i motivi che impediscono di dormire?

I problemi del sonno in realtà possono essere causati da un’infinità di cause, ad esempio le preoccupazioni che generano ansia, infatti, quando si attraversa un periodo particolarmente intenso di pensieri il cervello non riesce a staccare la spina. L’insonnia potrebbe anche essere causata da allergie o dal cambio di stagione, da un’eccessiva assunzione di zuccheri o da una eccedente euforia o magari da un accumulo di energia nel corpo che non riuscendo a gestire, provoca anche questo tipo di disturbo. Una cosa è certa, qualsiasi sia la causa, se prolungata nel tempo, può divenire cronica e produrre un deficit nel sonno gravemente dannoso per la salute.

Le conseguenze emozionali dell’insonnia

Non essere riuscito a fare un bel sonno riparatore non ha dato la possibilità a tutto il tuo corpo fisico ed emozionale di riequilibrarsi. Le ghiandole surrenali, in caso di stress svolgono un lavoro eccessivo e di conseguenza possono esaurirsi, non riuscendo così ad essere in grado di svolgere il proprio compito; il riposo notturno è ottimo per far sì che i surreni si ricarichino. Se non riesci a riposare, i surreni lavorano tutta la notte e generano stanchezza persistente, ansia e maggiore insonnia. Non dimenticare che tutto questo può riversarsi sulle relazioni perché si sa, quando siamo stanchi, diventiamo nervosi e quando si è nervosi chi vuole avere a che fare con noi?

Il metodo Fly ti fa riposare

Questa disciplina è in grado di sciogliere lo stress emozionale che provoca irrequietezza nel tuo corpo e a farti ritrovare l’equilibrio in tutti i livelli di consapevolezza (fisico, emozionale, mentale, essenziale) nonchè con l’ambiente che ti circonda. La caratteristica del metodo consiste proprio nell’offrire, con semplicità, la giusta chiave per sciogliere i blocchi che ti impediscono di svolgere a livello fisico, mentale o emozionale, ciò che è necessario per il tuo essere o ciò che desideri. Utilizzando il test muscolare, il professionista Fly individua lo squilibrio e lo stress che causano i disagi che vivi e con tecniche manuali dolci della kinesiologia, equilibrio dei meridiani e visualizzazioni energetiche, ri-armonizzazione dei chakra e del corpo, ottiene ottimi risultati anche nel caso dell’insonnia. In attesa di incontrarmi per risolvere definitivamente il problema con un breve ciclo di Riprogrammazioni Emozionali del metodo Fly, puoi aiutarti versando poche gocce di olio essenziale di lavanda o di petit grain bigarade (foglie dell’arancio) in un diffusore da accendere in camere da letto anche 10-15 minuti prima di andare a letto. Per aiutare te, ed anche il tuo bambino ad addormentarsi con serenità, usa l’olio essenziale di mandarino amato per il suo fragrante profumo.

Ex – L. 4/2013

Insonnia: il più Grande Disturbo del Sonno ultima modifica: 2016-01-26T19:43:27+00:00 da Pamela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *