Come Vincere la Timidezza e Ritornare ad Essere Spontanei

Come Vincere la Timidezza e Ritornare ad Essere Spontanei

La timidezza è un senso per lo più abituale di disagio, provocato da timore o pudore o soggezione, che si traduce in un comportamento esitante.

Ma quante belle esperienze ed emozioni rischiamo di non vivere a causa di questa inopportuna tendenza?

Beh, se ti senti intrappolato in questa condizione sappi che nessuno nasce timido!

Gli atteggiamenti dettati dalla troppa riservatezza

Sei così timido che un complimento ti fa arrossire? Eviti di guardare negli occhi chi ci sta parlando, ti senti goffo, impacciato? Ti senti fuori luogo? Resti in silenzio?

Ma quante volte ti è capitato di pensare “perché non ho risposto così” oppure “ah, quanto vorrei essere come lui, così estroverso e sicuro di sé” .. provando vergogna e frustrazione?

E a scuola? Anche se sei preparato non riesci ad interagire passando da colui che non ha studiato o addirittura che non ha volontà.

E con le ragazze? Quanto ti piace la biondina della classe accanto ma … non osi avvicinarla!

Da cosa nasce l’introversione

Sono i tuoi schemi mentali a renderti così, magari credi che sia la società a volerti tale ma in realtà ti privi di tante esperienze continuando a nasconderti, restando nell’ombra senza prendere l’iniziativa.

Questa bella canzone sanremese, esprime bene il concetto di “sentirsi introversi”..

Ma da cosa è scatenata la tua timidezza? Dalla paura dell’ignoto? Dalla paura di non essere apprezzati? Dalla paura che se gli altri sapessero cosa provi, come ti senti, si prenderebbero gioco di te?

Non sopravvalutare le difficoltà e non sottovalutare le tue capacità:

Non devi paralizzarti di fronte agli altri, non ti stanno guardando tutti e nessuno ti sta giudicando… solo te stesso!

Gli altri non sono superiori a te né tanto meno sono dei nemici quindi smetti di pensarlo ed abbassa il tuo scudo!

La timidezza secondo la filosofia del metodo Fly

Questa tendenza di comportamento è dovuto a un cocktail di emozioni definite “basse” come: insicurezza, non sentirsi al pari degli altri, non sentirsi all’altezza, e paure varie come: di sbagliare o di essere derisi.

Tutto questo proviene da qualche esperienza passata a cui sicuramente è stata legata, che si abbia consapevolezza oppure no, una o più di queste emozioni; tutte le altre situazioni simili vissute dopo, non hanno fatto altro che accumularsi sopra di essa formando un millefoglie di emozioni trasformatesi in timidezza.

Allora cosa fare? Beh! Il metodo Fly ha come obiettivo  quello di individuare l’esperienza principale che ha generato le suddette emozioni attraverso le tecniche manuali dolci della kinesiologia:

sciogliendo lo stress emozionale e separando l’esperienza dalle emozioni negative provate in quel momento e sostituendole con emozioni positive che generano un cambio di atteggiamento volto alla risoluzione del problema.

In Test Muscolare per superare la timidezza 

Chi ti conosce più di stesso? E se non ricordi un’esperienza o un’emozione perché eri troppo piccolo o perché hai rimosso chi può ricordala al posto tuo? la risposta a queste domande è: il tuo corpo!

Il tuo corpo ti accompagna dal concepimento ed ha vissuto tutto quello che hai vissuto, ha provato tutte le emozioni che hai avvertito e quindi dimmi, non sei d’accordo nel dire che solo lui ti conosce davvero bene e forse anche più di te stesso?

La memoria cellulare di tutto il tuo corpo è attiva dal concepimento ed è integra, conserva dentro di se tutte le informazioni della tua vita fisica ed emotiva. Il metodo Fly attinge a queste informazioni per risalire alla fonte del disagio che desideri risolvere e lo fa utilizzando il linguaggio dei muscoli del corpo attraverso il test muscolare che ha luogo esercitando manualmente una lieve e particolare pressione su determinati muscoli (generalmente gli arti).

Ex L.4/2013

Come Vincere la Timidezza e Ritornare ad Essere Spontanei ultima modifica: 2016-02-16T11:50:02+00:00 da Pamela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *