Come Superare la Gelosia

Se nutri gelosia non puoi vivere serenemente

La gelosia è un sentimento, un’emozione, uno stato d’animo che possiede molte sfaccettature.

Ma che reazioni provoca? Che sentimenti scaturiscono da questa emozione? Qual è il miglior metodo per poter eliminare dalla vita questo impulso?

Vediamo come guarire da questo problema molto diffuso. 

Cos’è la Gelosia e quando essa diventa ossessiva?

La gelosia è un sentimento distruttivo sia per chi lo prova sia per chi lo subisce. Secondo Freud è normale essere gelosi, in quanto ognuno di noi ha bisogno d’essere amato ma questo si riferisce alla gelosia “affettiva” ci sono però vari tipi di gelosie (materiale, rivolta verso oggetti o proprietà che ti appartengono o che appartengono ad altri ecc.) e con caratteristiche e conseguenze diverse le une dalle altre.

L’unica caratteristica che permettono la condivisione del vocabolo è che parliamo di sentimenti cupi e distruttivi che generano e provocano reazioni ed emozioni ancora più devastatori. Tutto questo fa perdere il controllo della situazione ed evidenzia la perdita di fiducia in se stessi finendo inevitabilmente per rovinare tutto!

Invece di lasciare che la gelosia danneggi le relazioni e se stessi, è importante capire quali sono i sentimenti che la alimentano, che la scatenano.

La gelosia ossessiva nelle relazioni

Provi una forte gelosia nei confronti del tuo partner o di qualcuno in particolare (amica, sorella, figlio ecc.)? In questo caso il sentimento che senti quasi sicuramente lo stai nutrendo sin da bambino: chi di noi non ha provato gelosia nei confronti di fratelli o sorelle?

Quante volte abbiamo desiderato essere i figli preferiti dei nostri genitori? Avevamo paura che ci rubassero l’amore di mamma e papà, li volevamo tutti per noi e da adulti riaffiora quest’emozione con le nostre relazioni. Questo tipo di gelosia ti fa provare una paura costante di perdere l’affetto della persona in questione scatenando in te un’incontrollabile paura di perdere il suo affetto.

Ma essere gelosi non riduce le possibilità di perdere una persona e non significa davvero amare. “Sono gelosa perché tengo a questa persona”, non è così! Tenti solo di controllare la persona che ti sta accanto perché in te ci sono forti sentimenti come paura, abbandono, dolore e rabbia.

Dubitare della fedeltà del compagno, o delle persone a cui tieni, assillarle con messaggi, chiamate o domande, arrivare perfino a spiarle per trovare gli indizi … tutto questo porta solo distruzione interiore e inevitabili rotture di rapporti.

Anche i bambini conoscono questo sentimento negativo 

Generalmente i bambini manifestano questo sentimento nei confronti dei genitori (principalmente della mamma) e dei giochi.

Che sia nato un fratellino/sorellina o che l’altro bambino presente sia un cuginetto o un amichetto, tuo figlio inizia ad assumere un atteggiamento bizzoso? Non vuole che vengano toccati i propri giochi, arriva ad alzare le mani con il coetaneo oppure semplicemente piange e crea un’atmosfera completamente ingestibile.

Tutto questo è provocato da un disperato tentativo di attirare l’attenzione e di manifestare il suo possesso su ciò che gli appartiene!

Sei vittima di gelosia materiale?

Si tratta della gelosia rivolta ad oggetti o proprietà che ti appartengono e che non vuoi condividere con nessuno. Dietro questo sentimento si cela la paura di perdere ciò che hai, la paura che possano romperti l’oggetto o semplicemente il desiderio inconscio di possesso e di controllo.

Ma le persone che ti circondano come vivono questo tuo modo di fare? La maggior parte di loro ti considererà inevitabilmente una persona egoista ed egocentrico e certo non puoi aspettarti di ricevere disponibilità da persone che tu per primo contribuisci a contrariare!

 

Gelosia da confronto sociale

Ambisci ad un tipo di successo o di posizione sociale che non hai e hai paura che meriti e riconoscimenti possano andare ad altri? Provi invidia per le persone che conosci, per come sono, per quello che hanno e che possono permettersi?

Per questo tipo di sentimento devi stare molto attento perché questo stato d’animo può, senza che te ne renda conto, sfociare in sentimenti di odio o desiderio di vendetta; tali emozioni possono essere manifestate o meno e possono portare l’incapacità di controllare le proprie reazioni e tendenza a diventare violento.

Le conseguenze della gelosia 

E’ impensabile di nutrire questo sentimento e non pagarne le conseguenze! Il corpo umano vive le emozioni non solo in maniera “astratta” ma le somatizza trasformandole poi in malesseri fisici veri e propri. Il veleno scaturito dalla gelosia, rode tutti gli organi interni accompagnandoli verso la manifestazione di malattie vere e proprie. E le conseguenze relazionali? Le persone che ti circondano avvertono sicuramente l’energia che emana questo stato emozionale che è divenuto il tuo biglietto da visita senza che tu te ne sia accorto ed è chiaro che non apprezzano la tua compagnia.

Un metodo efficace per combattere la gelosia

Quando la gelosia rovella l’anima e il corpo è impossibile pensare di riuscire a cambiare senza un aiuto forte e deciso più di una sana buona volontà. Questo non significa cercare una soluzione al di fuori di te anzi!

La soluzione è proprio nel tuo Sé, basta trovarla e metterla in funzione; questo è possibile grazie al metodo Fly che, attraverso il test muscolare, accede a tutte le informazioni contenute nella memoria cellulare e, dato che nessuno ti conosce meglio del tuo stesso corpo, usando il linguaggio muscolare individueremo la causa che ha scatenato in te il sentimento di gelosia e con tecniche dolci e manuali della kinesiologia e della genetica comportamentale, la trasformeremo di fiducia e disponibilità.

Questo significa che attingerai dal tuo potenziale interiore la forza e la capacità di un nuovo comportamento e una predisposizione nuova a emozioni positive. Il metodo dolce e non invasivo è adatto anche a bambini di ogni età. In attesa di affidarti al metodo Fly, puoi iniziare ad usare un fiore di Bach chiamato Holly, mettine 4 gocce sotto la lingua 4 volte al giorno per almeno 3 settimane (indicato anche per bambini).

exL. 4/2013

Come Superare la Gelosia ultima modifica: 2016-03-02T16:58:26+00:00 da Pamela

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *